DANIELA ROSI

Scenografa di formazione, è curatrice di arte outsider e arte contemporanea.

Da settembre 2014 è responsabile del LAO, un progetto che ha come scopo la ricerca, il sostegno e la promozione degli artisti outsider.

Da molti anni studia il rapporto che esiste tra arte, malattia, disagio e pratiche artistiche autodidatte e si dedica alla scoperta di nuovi talenti fuori dagli ambiti ufficiali dell’Arte, all’interno di laboratori protetti, nel mondo della cura, nell’ambito della marginalità sociale ed etnica.

Negli anni accademici 2004/05 e 2005/06 ha progettato con l’allora direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Verona, Elisabetta Diprisco, il primo biennio di secondo livello (nel corso di “Arti visive e Discipline dello Spettacolo”) per la specializzazione in Outsider Art, con lo scopo di specializzare gli studenti nella “conduzione di atelier nei centri di salute mentale e nei centri neurologici”. Negli stessi corsi ha insegnato “Storia sociale dell’arte”.

Nel 2004 ha progettato, presso l’Accademia di Belle Arti di Verona, l’ “Osservatorio nazionale di Outsider Art” che ha diretto fino al 2013. L’Osservatorio è nato ed è stato gestito in collaborazione con il Centro Franca Martini di Trento, con lo scopo di monitorare le opere uscite dai luoghi di cura.

Attualmente insegna Progettazione per la Pittura, con il prof. Davide Antolini, nel biennio di specializzazione in Atelier direction. Mediazione culturale dell’arte all’Accademia di belle arti di Verona.

Da settembre 1997 ad agosto 2014 è stata responsabile culturale del Centro di riabilitazione neurologica Franca Martini di Trento, dove ha lavorato con diversi artisti colpiti da malattia degenerativa e ha approfondito gli studi di neuroestetica.

Cura per la Fondazione per l’Arte di Roma il progetto “Arte senza confini”.

Collabora come curatrice con il progetto Bed & Art Venice.

Fa parte del Comitato scientifico di Pergine Spettacolo Aperto (il Festival teatrale/artistico più longevo del Trentino), dove cura da diversi anni la sezione di Outsider Art.

Dirige la collana “I Funamboli” (monografie di artisti marginali) per i tipi di Campanotto Editore di Udine.

Ha curato numerose mostre di Outsider Art, curato cataloghi e scritto diversi articoli pubblicati sia in Italia che all’estero.

DANIELA 01-3

 Foto di Flavio Pettene